Sicilia – Catania, Cavalieri di Malta OSJ: una celebrazione eucaristica per Santa Agata

Reading Time: 4 minutes read

Agata Viene venerata come santa, vergine e martire dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e dalla Chiesa Anglicana. Il suo nome figura nel Martirologio Romano da tempi antichissimi.

Il suo memoriale è il 5 febbraio; è Patrona, tra l’altro, di Catania,di Sant’Agata de’Goti (Bn)di Gallipoli,di Tovo di S’Agata (So), della Diocesi di Nardò-Gallipoli, della Repubblica di San Marino e Malta. Dopo la Vergine Maria, è una delle sette vergini e martiri ricordate nel canone della Messa

Una tradizione vuole che, negli anni della persecuzione di Decio che ebbe inizio nel 249, la compatrona di Malta abbia soggiornato per un periodo in una cripta dell’isola, divenuta il centro di un culto secolare.

La cripta di Sant’Agata è una basilica sotterranea, venerata dai maltesi fin dai primi secoli. Al tempo del soggiorno di Sant’Agata, la cripta era una piccola grotta naturale che più tardi, durante il IV o V secolo, fu ingrandita ed abbellita.

Sant’Agata è la patrona per:

Tutti i martiri, donne vittime di violenza sessuale, vittime di tortura, gli uomini di legge non sposati
Donne con il tumore al seno, badanti
Contro il fuoco, terremoti, disastri naturali, eruzioni vulcaniche, le eruzioni del vulcano Etna
Gioiellieri, panettieri e fonditori di campane.
Spagna, Sicilia, Malta, San Marino.
Il suo culto è strettamente legato alla Preghiera a San Michele Arcangelo.

Inoltre è patrona di diversi comuni italiani. È anche patrona in diverse località non italiane, tra cui La Repubblica di San Marino dove è compatrona ed altre.

—-

In occasione della commemorazione dedicata a Santa Agata in Catania, i Ca­va­lie­ri di Mal­ta OSJ del Gran Prio­ra­to di Si­ci­lia, rap­pre­sen­ta­ti dal Gran Mae­stro S. A. R. il Prin­ci­pe don Thor­b­jorn Pa­ter­nò Ca­stel­lo di Car­ca­ci, han­no partecipato ad una ce­le­bra­zio­ne eu­ca­ri­sti­ca nel­la Chie­sa di San­t’A­ga­ta la Ve­te­re, porgendo un omag­gio flo­rea­le alla San­ta tan­to ve­ne­ra­ta dai cit­ta­di­ni di Ca­ta­nia; la san­ta mes­sa è sta­ta of­fi­cia­ta da don Egi­dio Cal­de­ro­ne.


PREGHIERA A SANT’AGATA

O gloriosa sant’Agata, che per non tradire la fede giurata a Gesù,
generosamente sprezzaste tutte le offerte del governatore Quinziano, quando
vi cercò in sposa e protestaste con coraggio di voler subire tutti i supplizi
anziché rinnegare la vostra fede, fate che l’interesse ed il rispetto
umano non ci portino a violare i nostri santi propositi. Voi che sapeste serbarvi
immacolata in mezzo alle tentazioni più pericolose e violente, otteneteci dal Signore
la grazia di resistere sempre coraggiosamente agli assalti del demonio e fate che
ci gloriamo sempre di essere seguaci del Crocifisso, disposti a soffrire anche la
morte piuttosto che offenderlo menomamente. Così sia

———-

CORONCINA a SANT’ AGATA

I. Verginella graziosa, di Gesù celeste sposa che in difesa della fede ti mettesti sotto il piede le minacce e il vano onore dell’iniquo e rio pretore. Fa’ che in noi conviva insieme vera fede, amore e speme.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

II. A convivere costretta nella casa maledetta, sempre di animo costante e a Gesù fedele amante, custodisti con fortezza la tua angelica purezza. Deh, ci ottiene dal Signore la beltà del tuo candore.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

III. Del divino ardor ripiena, ripigliasti nuova Iena in udir bestemmie ardite dal tiranno proferite onde tempio già deriso ti percosse ancor sul viso. Fa’ che noi soffriam disprezzi per goder gli eterni vezzi.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

IV. Sei l’esempio di costanza del tuo amante a somiglianza: nell’eculeo ligata, fosti tutta straziata sin dal sen ti fùron strappate le mammelle tue sacrate. Fa’ che abbiamo noi fortezza nel soffrir ogni amarezza.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

V. Per guarirti il casto petto scese Pier del ciel eletto con celeste medicina, ma tu amazzone eroina rifiutasti il grato unguento per aver maggior tormento. Fa’ che noi di questo mondo non alletti il senso immondo.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

Posta sopra ardente brace, non fu teco il fuoco audace anzi il cielo, assai sdegnato, per sì barbaro attentato, scoppiò i fulmini più fieri contro l’empio e i consiglieri. Fa’ che odiamo noi gli errori per schivar gli eterni ardori.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

VII. Ritornata alla prigione, quale intrepido campione, vincitrice trionfante, là nel mezzo già spirante, desti a Dio tuo corpo e vita, vera vittima gradita. Fa’ che tocchi a noi la sorte di ottener la stessa morte.
Rit.: O eroina del cielo, Agata bella,splendi al mio morir propizia stella.

———-

PREGHIERA A SANT’AGATA

O gloriosa Vergine e Martire sant’Agata,

voi che sin dalla prima età consacraste a Dio la mente e il cuore,

voi che imitaste l’Agnello immacolato nella esimia purezza della vita,

nell’esercizio delle più eroiche virtù e nella lotta gloriosa del martirio;

deh! pregate per noi, otteneteci di rassomigliarvi.

Che la fede divina illumini la nostra mente e muova le nostre azioni!

Che siamo dappertutto cristiani, senza rispetto umano!

Che otteniamo per i vostri meriti, il trionfo sulle nostre ree passioni

e sugli assalti di satana!

Che raggiungiamo il fine per cui Dio ci creò e ci redense,

la beata corona del Paradiso. Così sia.

Note storiche e immagine copertina, estrapolate da questa fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Sant’Agata

La preghiera e la coroncina sono estrapolate da questa fonte:
https://www.preghiereperlafamiglia.it/santa-agata.htm

——–

[Condividi questo post nei social e/o via mail]