Siccità, Alcune Diocesi si muovono per pregare

Reading Time: 1 minute read

Nella diocesi di Ferrara-Comacchio, l’arcivescovo, Gian Carlo Perego, in unione con la comunità diocesana, visto il perdurare della situazione di siccità, ha chiesto a tutti i sacerdoti della diocesi e alle loro comunità di recitare, al termine delle Messe di domani, domenica 3 luglio, una preghiera perché il Signore “ci doni l’acqua necessaria per la vita di tutti”.

Grazie a te, o Dio nostro Padre, che nell’acqua, tua creatura, ci hai aperto il grembo della vita; grazie a te, per l’onda che irriga, il lavacro che purifica, la bevanda che disseta, il fonte della nostra rinascita Cristo tuo Figlio. Fa’ o Signore – si legge nel testo della preghiera che verrà recitata nelle parrocchie – che ogni uomo possa sempre godere di questo refrigerio e conservando limpida e casta l’opera della creazione, veda in essa il riverbero della tua bontà e un invito costante alla purezza del corpo e dell’anima. Donaci, o Dio, la pioggia di cui abbiamo tanto bisogno perché, aiutati dai beni che sostengono la vita presente, tendiamo con maggiore fiducia a quelli eterni”.

Mani giunte al cielo, la settimana scorsa, a Milano su iniziativa dell’arcivescovo Mario Delpini che ha invocato la pioggia in una chiesetta di campagna insieme ad agricoltori e allevatori.

Il vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi, ha invitato parroci, parrocchie e comunità religiose ad inserire nella preghiera dei fedeli delle Messe domenicali, da domenica scorsa, la specifica richiesta al Signore del dono della pioggia.

Fonte
VaticaNews

[Condividi questo post nei social e/o via mail]