Pontificia accademia mariana internazionale

Reading Time: 2 minutes read

La Pontificia academia mariana Internationalis (PAMI) è nata il 27 luglio 1946, quando l’Ordine dei frati minori nominava una “Commissio Marialis Franciscana”, con sede presso l’allora pontificio ateneo Antonianum a Roma.

Questa Commissio aveva il compito di organizzare e dirigere tutte le attività “mariologiche e mariane” in preparazione del primo centenario della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione e di favorire gli studi per la successiva definizione del dogma dell’Assunzione in cielo di Maria.

Presidente di questa Commissio fu nominato padre Carlo Balić (1899-1977). Tra i suoi scopi vi fu quello di creare un’“Academia Mariana” per organizzare conferenze scientifiche e curare l’edizione di una “Bibliotheca Mariana”.

L’inaugurazione di questa “Academia Mariana” avvenne il 29 aprile 1947 durante il “Primo Congresso mariologico dei frati minori d’Italia” dedicato al tema dell’Assunzione di Maria. Da quel momento l’Academia si occupò di organizzare una serie di “Congressi Assunzionistici” (Lisbona 1947, Madrid 1947; Montréal 1948; Buenos Aires 1948; Puy-en-Velay 1949; USA 1950). E fu con l’esperienza di questi congressi che il P. Balić vide la necessità di una coordinazione degli studi e dei ricercatori di mariologia. Così ebbe l’idea di trasformare l’Accademia Mariana in un ente di collegamento e di incontro tra tutti i “cultori di mariologia” del mondo.

In questo periodo la Santa Sede stava valutando di organizzare un congresso mondiale in occasione della proclamazione del dogma dell’assunzione. Si pensò così di continuare la celebrazione dei grandi congressi mariani iniziati nel 1900 e sospesi a causa delle due guerre mondiali. Sembrò bene alla Santa Sede di affidare l’incarico a questa nuova accademia, che da quel momento prese il nome di “Academia Mariana Internationalis”. Fin dall’inizio ebbe come suo aspetto caratteristico l’internazionalità: l’incontro tra le diverse culture e tradizioni.

A Roma, nel 1950, in occasione e preparazione del dogma dell’Assunzione, l’Accademia diresse l’organizzazione dell’8º Congresso mariano internazionale a cui fu aggiunto, per iniziativa di padre Balić, il 1º Congresso mariologico internazionale con una caratteristica maggiormente scientifica.

Nel 1954, nel primo centenario della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione, la Santa Sede affidò nuovamente all’Accademia Mariana l’organizzazione del 9º Congresso Mariano Internazionale e 2° Mariologico, che furono celebrati a Roma dal 24 ottobre al 1º novembre 1954. Anche il 10º Congresso mariano internazionale e 3° Mariologico celebrati a Lourdes nel 1958 furono affidati a questa Accademia.

A motivo della buona riuscita di questi Congressi e dell’efficienza dimostrata da questa Accademia, l’8 dicembre 1959, il papa Giovanni XXIII, con il motu proprio Maiora in dies, diede all’Accademia il titolo di “Pontificia”, riconoscendola quale ente internazionale e centrale per il coordinamento del lavoro mariologico delle singole nazioni e di singole entità scientifiche, e affidando alla medesima il consiglio stabile per l’indizione dei Congressi mariologico-mariani internazionali.

Il 4 dicembre 2012, con rescritto di papa Benedetto XVI, ha assorbito anche le funzioni della soppressa Pontificia accademia dell’Immacolata.

[Condividi questo post nei social e/o via mail]