One People Public Trust, bufala o realta’ ?

Reading Time: 3 minutes read

La nostra redazione riceve ogni giorno migliaia di notizie da tutto il mondo e quando esse arrivano con un ‘Alert’ da parte di una fonte che riteniamo interessante, iniziamo a -scavare- per capire e dopo aver incrociato le fonti, constatata la veridicità della notizia, forse scriviamo e pubblichiamo.

Questa volta la notizia ha incuriosito molti di noi giornalisti cattolici, non perché sconosciuta, ma in quanto non se ne sentiva parlare da molti anni. I nostri utenti si staranno chiedendo di cosa si tratta. Dunque come dal titolo di questo articolo/inchiesta parliamo di ciò che gira in questi tempi pandemici distopici per alcuni, devastanti per altri, di alcune sigle e nomi su Internet.

Partiamo dalla sigla OPPT che indica un procedimento con il quale si ottiene una ‘sovranità individuale’. Si avete letto bene…ma…le nostre domande arrivano con i dubbi di chi, fra i tanti utenti li hanno chiesti, su cosa accade dopo essere diventati individui sovrani tipo san marino per dare un esempio, ma forse non ben adeguato.

Comunque procediamo con prendere la fonte di Butac, bufale un tanto al chilo, partendo da questo link: https://www.butac.it/certificato-di-nascita-titolo-di-stato/

Avete letto tutto ? Bhe vi riportiamo uno stralcio di quanto scrivono nell’articolo di BUTAC:

L’articolo in italiano che circola da ottobre riporta tutto come fatti scoperti da Nancy Lynn Hopkins, ma dietro tutto c’è un giro più grosso, si tratta del “Redemption Movement” un gruppo di complottisti americani che sostiene la cosa, guidati dalle parole di Roger Elvick, definito padre fondatore che ha costruito la storia degli uomini di paglia (Straw Men) i quali valgono singolarmente 630.000 dollari l’uno, in cui i nostri certificati di nascita ci rendono proprietà dello stato (che non è stato ma società per azioni, sempre secondo Elvick).

In questo sito web avrete modo di approfondire altre notizie sul caso sopra esposto: https://www.splcenter.org/fighting-hate/intelligence-report/2005/his-straw-man-free-scammer-finds-rest-him-isnt

Ma continuiamo la nostra disamina, insieme ad altri colleghi. Riportiamo ciò che scrive PONTILEX :

“[…] le repubbliche (ma anche gli imperi, i regni o qualsivoglia altra forma di Stato o di governo) si fondano per bolla papale, mica sono il prodotto storico di un certo avvenimento (rivoluzione, seccessione, decolonizzazione, guerra d’indipendenza, etc.) o nascono da determinati processi politico-giuridici (referendum/plebisciti per unificazione/seccessione, Assemblee Costituenti e relativi lavori assembleari)!! E lasciamo perdere il fatto che saremmo “una società privata” per mancata “abrogazione di bolle papali[…]”

Per chi vuole approfondire, questo è il link di quanto sopra: https://pontilex.org/2015/04/i-manuali-di-pontilex-org-smontare-la-truffa-di-oppt/

Captatio benevolentiae oppure excusatio non petita?

E per finire una nota sempre di PONTILEX:

Nelle versioni anglofone di questa bufala si fa riferimento non al 1302, ma al 1666. Questo perché in quell’anno il Parlamento inglese approvò il Cestui que Vie Act 1666: secondo i seguaci anglosassoni di OPPT in base a quest’atto tutti i cittadini inglesi sarebbero stati (fittiziamente) dichiarati “morti e dispersi in mare” con conseguente avocazione da parte dello Stato di tutti i loro beni. Sempre secondo questi sciroccati tale disposizione si applicherebbe a tutti i bambini anglofoni dopo i 7 anni di età. La realtà è molto più semplice, come si può intuire leggendo il testo dell’atto: questa legge integra le disposizioni di legge inglesi in materia di successioni mortis causa, stabilendo che chiunque possieda proprietà imobiliari nel Regno Unito e sia successivamente emigrato o comunque non sia più residente sul suolo britannico (cosa che, all’epoca, implicava necessariamente un viaggio per nave) senza più dare notizie di sé sarà ritenuto presunto morto (con conseguente apertura della successione ereditaria) a meno che fornisca prova contraria entro 7 anni dall’entrata in vigore del Cestui que Vie Act 1666. In pratica la versione del XVII° Secolo di quelle norme che in molti paesi (Italia compresa, cfr. Artt. 58 e ss. del Codice Civile) regolano la dichiarazione di morte presunta“.

A proposito…sapete di quand’è l’articolo del Pontilex e quello di Butac ? Andate a vedere…

“Le persone NON possono essere incorporate in strumenti finanziari perché la vita umana NON É un bene economico”. (Pontilex.net)

Altre fonti di approfondimento:

1. https://rationalwiki.org/wiki/One_People’s_Public_Trust

2. https://rationalwiki.org/wiki/Freeman_on_the_land

3. https://www.laleggepertutti.it/dizionario-giuridico/sovranita

4. https://www.knoxnews.com/story/news/crime/2018/01/31/tennessee-sovereign-citizens-trial-randall-bean-heather-ann-tucci-jarraf/1084220001/

[Condividi questo post nei social e/o via mail]