La liturgia delle Ore secondo il Rito ambrosiano

Reading Time: 1 minute read

Le preghiere sono previste in diverse ore della giornata, articolata nelle ore canoniche. Le due ore principali sono:

le Lodi mattutine, che si celebrano all’inizio della giornata;

i Vespri, che si celebrano alla sera, solitamente all’imbrunire o prima di cena.

Comprende anche altre ore minori:

l’Ufficio delle letture (o Mattutino per chi lo recita seguendo l’uso della messa tridentina), che non è legato a un’ora prestabilita, ma può essere celebrato in qualunque momento della giornata, e che è caratterizzato da una lettura biblica lunga e da un’altra lettura tratta dai Padri della Chiesa o dagli Scrittori ecclesiastici,

l’Ora Prima, alle 6 del mattino, seguente il Mattutino, di antica origine monastica e poi accolta nel rito romano e oggi celebrata nella messa tridentina,

l’Ora media (Terza, Sesta e Nona che corrispondono alle 9, alle 12 e alle 15),

la Compieta (prima di andare a dormire).

È articolata in un ciclo di quattro settimane (il salterio), nel quale si recitano quasi tutti i salmi (letti, o cantati in forma di salmodia). Lo schema di Compieta è invece articolato su una sola settimana.

La liturgia delle Ore ha lo scopo di aiutare il cristiano a vivere in Cristo la giornata, santificandone i vari momenti. Viene recitata sia nei luoghi di culto, in maniera comunitaria, sia in maniera personale nella liturgia domestica.

Alcuni ordini monastici celebrano ancora oggi l’Ufficio delle letture nel cuore della notte, interrompendo il sonno.

wikipedia

[Condividi questo post nei social e/o via mail]