Kadesh, La Santa città del Levante

Reading Time: 2 minutes read

L’Antico Testamento, nel Libro dei Numeri, menziona Kades al tempo di Mosè (XIII – XII° secolo a.C.) come teatro di una delle poche sconfitte subite dal popolo di Israele, durante l’Esodo dalla schiavitù di Egitto.

Gli Israeliti camminavano nel Deserto di Paran, vicino alla terra di Canaan: era abitata da Amaleciti, Cananei e Gebusei, “giganti, figli di Anak, della razza dei giganti” (Numeri 13,32-33) che praticavano il cannibalismo, vivendo in città belle e fortificate, con terre irrigate e feconde.

Dio fece sapere al popolo di non volere una battaglia, e di muovere verso le steppe di Moab. Quanti partirono per Kades, senza l’Arca dell’Alleanza, furono respinti.

Sempre nel XII secolo a.C., Kades è il luogo della storica battaglia fra Ittiti ed Egiziani, entrambi posti dal profeta Ezechiele in relazione al popolo eletto. Se gli Ittiti erano il popolo chiamato Keta, o Kittim nella Bibbia, discendenti di Jafet, i popoli di Canaan per Israele sono simili ai “vicini figli d’Egitto, dalle grosse membra” (Ez 16,26).

Gerusalemme ad essi si prostituiva, dimenticando che “Per la tua origine e per la tua nascita sei del paese del Cananeo” (Ez 16,1-5), costruita grazie agli Amorrei e agli Ittiti, centro di origine miserevole e da tutti ignorata, e ingrata verso Jahvè che ne fece la città di Re Davide (1010).

Ritornando ai Numeri 13 – 32-33 rileggiamo ‘era abitata da Amaleciti, Cananei e Gebusei, figli di Anak, della razza dei giganti‘…ordunque chi sono questi umani detti giganti ed è vero che sono esistiti ?

A dare maggiori dubbi questo video che sembra più fiabesco che storico, ma fa un pò riflettere, a parte qualche testo inesatto recuperato da qualche sacra scrittura:

Nel video si fa menzione anche a Enoch, testi antichi che parlano degli Angeli vigilanti e quelli Caduti dal loro stato di grazia per essersi ribellati a Dio e allontanati dal Paradiso.

Il testo è stato dichiarato apocrifo al Concilio di Trento. Nella Bibbia è stato tagliato tutto ed è rimasto Enoch solo come il Patriarca ebraico che testimoniò la Caduta degli Angeli ribelli.

In pratica la soluzione forniva un alibi ai teologi ebrei e cristiani che pensavano di aver risolto i problemi di confusione nel continuare ad aspettare l’arrivo del Messia.

Enoch, il 7° Patriarca, nasce ad Ardis, vicino al Lago Tana, in Etiopia, 11.276 anni fa. E’ un uomo dalla pelle scura e NON è un discendente di Adamo.

10.946 anni fa Enoch assiste alla discesa dal cielo su Ardis di 200 individui, comandati da Semeyaza. Fanno parte degli Angeli Vigilanti, ma scelgono delle donne e si accoppiano.

Doveroso sottolineare che il termine ‘giganti’ non compare nella versione ebraica originale dal momento che il termine è nephilim, dal verbo naphal, scendere, proprio per indicare l’atto della discesa di qualcuno dall’alto.

Quindi Giganti (in greco ghigantes) è la traduzione fatta dai Settanta Saggi che tradussero la Bibbia in lingua greca, alterandone così testo e significato.

Quanto sopra è vero o falso ? A voi ogni riflessione.

[Condividi questo post nei social e/o via mail]