Egitto minaccia i rifugiati cristiani con deportazione

Reading Time: 1 minute read

Quasi 300.000 cristiani greco-ortodossi e copti in Egitto subiscono sporadiche persecuzioni, discriminazioni e molestie.

Sebbene molti si aspettassero che i diritti umani migliorassero nel paese nordafricano, dopo il sollevamento dello stato di emergenza di quattro anni e mezzo dell’Egitto, la situazione è peggiorata.

Durante lo stato di emergenza, le autorità egiziane hanno arrestato i cittadini in base alle leggi che inibivano i diritti degli attivisti per i diritti umani e dei membri della comunità copta cristiana di minoranza e li hanno processati in tribunali di emergenza.

Fonte
christianpersecution.com

[Condividi questo post nei social e/o via mail]