Economia circolare: Condividere, sostenersi ed aiutarsi a vicenda

Reading Time: 1 minute read

In un momento storico particolare quale l’attuale situazione a livello mondiale, ognuno pensa a come rimanere a galla in questa melma; da ogni parte ci stanno giungendo richieste di creare una rete di ‘solidarietà’, però queste realtà esistono e sono ben radicate nei vari territori.

Quindi noi, come rivista, abbiamo invece pensato nel costruire una rete differente cioé aiutarsi a vicenda per agevolare una economia cosiddetta circolare.

Partiamo quindi dal nostro quartiere per poi se il progetto si sviluppa lo allargheremo ad altri e così pian piano dove sarà possibile, a DIO piacendo.

Questo progetto si compone di:

A) Persone che hanno una attività professionale, artigianale, commerciale.

B) Servizi utili alla persona.

Perché aderire a questa rete di contatti commerciali, artigianali e professionali?

Dunque è ovvio vi sono reti simili, ma non sempre sono attinenti alle nostre aspettative, a volte perché siamo un pò pretenziosi a volte per il fatto che quanti si ‘vendono’ risultano poi un pò ‘gonfiati’ nella qualità e nel prezzo del servizio o del prodotto esposto/proposto.

Quindi gli utenti che ci hanno chiesto di creare una rete di contatti utili e pretende che costruiamo rapporti con chi effettivamente ha qualità nei servizi e sui prodotti.

Come farne parte ?

1. Ogni utente si affida ad un esercente, un professionista, un marchio, quindi può segnalare chi ritiene che i prodotti sono di qualità ed i servizi sono forniti da persone oneste.

2. Colui che vende prodotti e servizi può proporsi per farsi conoscere meglio ad una platea di utenza che, diversamente, non sempre si affiderebbe a lui anche se ha qualità, serietà, ecc.

Altre modalità verranno fornite al diretto interessato. Quindi…scrivete a: ilcamminospiritualemagazine@gmail.com

[Condividi questo post nei social e/o via mail]