Don Epicoco, Amare a fondo perduto. Amare e basta.

Reading Time: 1 minute read

Don Epicoco in una lettera pubblicata sul suo profilo in un social net: «[…] Non si diventa preti per essere benvisti.

[…] Si diventa preti per rendere l’invisibile visibile. Come accade sull’altare. Si diventa preti per essere una presenza. […] Amare non è un mestiere, è sentirsi responsabili. Fare il prete non è un mestiere.

[…] La sua presenza è la cosa più convincente, non le sue parole, i suoi ragionamenti, le sue raccomandazioni.

L’amore salva solo se è gratuito. È questo lo scopo di ogni vero amore: amare senza contraccambio. Amare a fondo perduto. Amare e basta. Come fa una madre, un padre, un vero amico, o chiunque fa le cose con amore.

[…] Si diventa preti per diventare servi inutili proprio come diceva Gesù.

Servi inutili a tempo pieno!

Servi senza un utile.

Servi gratuiti.

Don Epicoco

[Condividi questo post nei social e/o via mail]